• Idee e soluzioni

    Collaborazione con agenzie.

    TU sei un agente immobiliare che lavora bene, ma che vuole ottenere maggiori contatti attraverso gli annunci immobiliari.

    IO sono un professionista in valorizzazione immobiliare, e come consulente di immagine immobiliare posso affiancarti, offrendo alla tua agenzia immobiliare un servizio utile, nuovo, e diversificato.

     22090152_498473053853570_8289955681857236864_n Collaborazione con agenzie. Idee e soluzioni

    Gli appartamenti vuoti, abitati o semi arredati saranno trattati con diversi tipi di valorizzazione, decidendo insieme quale possa essere la strategia da seguire, caso per caso.

    Le fotografie degli immobili verranno realizzate con strumenti professionali, in modo da mostrare tutte le peculiarità dei singoli immobili ed in modo di far comprendere al meglio gli ambienti ai clienti.

    PRIMA E DOPO UN INTERVENTO DI HOME STAGING

     Prima-e-dopo-©Fosca-De-Luca-foto-Home-Staging-Lovers Collaborazione con agenzie. Idee e soluzioni


    L’agenzia otterrà così un valore aggiunto, quello di offrire ai clienti un servizio in più che porta maggiori contatti per l’immobile, quindi maggior numero di visite e quindi un possibile maggior numero di trattative.

     statistiche-HSL-2017-1024x264-1024x264 Collaborazione con agenzie. Idee e soluzioni

    Molto presto saranno proprio i clienti a richiedere questo tipo di servizio nelle agenzie!

     32072861_2095908100622923_3956247530584408064_o-1024x683 Collaborazione con agenzie. Idee e soluzioni

    ECCO COME AVVIENE LA COLLABORAZIONE CON L’AGENZIA PER OFFRIRE AI CLIENTI IL SERVIZIO DI HOME STAGING

     tabella-hs-807 Collaborazione con agenzie. Idee e soluzioni

    CONTATTAMI E INSIEME VALORIZZEREMO GLI IMMOBILI DELLA TUA  AGENZIA!

  •  arrumar_mudanca Organizzare trasloco senza stress Idee e soluzioni
    Idee e soluzioni

    Organizzare trasloco senza stress

    Consigli per un trasloco efficiente

    Con qualche accorgimento il tuo trasloco sarà più tranquillo, in particolare:

    • realizza un inventario dettagliato, è un sistema utile per riconoscere gli scatoloni e il loro contenuto senza doverli aprire. In questo modo velocizzerai notevolmente la sistemazione nella nuova casa;
    • non cadere nella cosiddetta “sindrome della casa nuova” che ti porterà a pensare che una volta trasferiti inizierai a fare tutto quello che hai sempre rimandato e utilizzare oggetti che ti eri dimenticato di avere;
    • per i giocattoli dei bambini un buon modo per scegliere quali non portare con te è metterli in una scatolone, se non li chiedono nelle settimane successive allora non sono fondamentali;
    • prepara un pacchetto di benvenuto per i più piccoli nella nuova casa e coinvolgili nei preparativi più semplici, cercando di farlo sembrare un gioco;
    • sempre per loro, organizza il trasloco in momento in cui sono impegnati o c’è qualcuno disponibile ad occuparsi di loro. Il trasloco può essere caotico e avrai bisogno di massima concentrazione;
    • nel calcolare una stima degli scatoloni necessari, moltiplicala sempre per tre. Non è mai facile quantificare gli oggetti che possiedi, per questo chiedi aiuto ai professionisti;
    • per chi ha animali domestici, manteneteli al sicuro nei primi giorni in un ambiente protetto della casa e lascia loro il tempo di ambientarsi nel nuovo territorio;
    • supervisiona la disposizione dei tuoi oggetti personali nella nuova casa.

    Dopo aver valutato gli spazi puoi iniziare la vera pianificazione del lavoro, che vale per entrambe le ipotesi sopra riportate:

    • Elimina tutti quegli oggetti vecchi, inutilizzati, magari doppioni, che stanziano sulle tue mensole o nei tuoi mobili da anni e che non ti piacciono più, non ti rappresentano, non sono utili, sono ingombranti, sono cianfrusaglie raccogli-polvere!
    • Fai la stessa operazione con i vestiti e le scarpe. E qui niente scuse, se non li metti da almeno due anni, non li metterai mai più, quindi perché trasferirli?

    Quali sono i prezzi di un trasloco?

    Quando calcoli il prezzo del tuo trasloco devi tenere in considerazione diverse variabili. Quella che influenza maggiormente il prezzo è il volume di oggetti da trasportare dalla vecchia alla nuova casa. Per avere un’idea chiara su come si compone il prezzo finale del tuo trasloco, consulta la tabella che ti offre cifre indicative di tutti i servizi offerti dalle ditte di traslochi.

    Servizi ditte traslochiDettagliCosto indicativo
    Imballaggio oggetti e mobili100 – 200 €
    Smontaggio e rimontaggio mobili80 – 300 €
    Personal Organizer100 – 500€
    TrasportoStessa città (100 km)150 – 400 €
    Lunga distanza (fino a 800 km)450 – 1800 €
    Intercontinentale2000 – 6000 €

    Come organizzare casa dopo un trasloco

    Se non hai mosso i tuoi passi con ordine e professionalità non avrai mai il risultato sperato. E dovrai investire molte ore del tuo tempo per riorganizzare mobili, piatti, bicchieri e quant’altro. Ecco perché quando chiedono come organizzare il trasloco casa può essere utile rivolgersi direttamente a un Profissional organizer che fa questo come mestiere.

    Vale anche se devi organizzare un piccolo trasloco, magari della cucina o della camera da letto che è sempre un bel lavoro. Insomma, per le operazioni semplici può essere utile semplificare la vita e avere più tempo.

  •  gallery-6 Come organizzare l'armadietto delle medicine in casa Come organizzare il bagno Idee e soluzioni  Bagno
    Come organizzare il bagno,  Idee e soluzioni

    Come organizzare l’armadietto delle medicine in casa

     qtq80-FkHPrP Come organizzare l'armadietto delle medicine in casa Come organizzare il bagno Idee e soluzioni  Bagno   Un bagno organizzato e funzionale è fondamentale, forse anche più di una cucina. La ragione è presto detta: spazi limitati

    Fase 1: controlla le scadenze e fai decluttering
    Prima di tutto svuota l’armadietto (o il cassetto) dei medicinali, raccogli tutte le confezioni eventualmente sparse per la casa e controlla le scadenze.

     9eda671e0463244202aa3acfd621f73b-200x300 Come organizzare l'armadietto delle medicine in casa Come organizzare il bagno Idee e soluzioni  Bagno

    Fase 2: suddividi i farmaci per tipologia
    Ora che hai tutte le confezioni da conservare di fronte a te, procedi organizzandole in base all’uso, per esempio:

    • primo soccorso: disinfettante e/o acqua ossigenata, cerotti, garze, nastro, forbici e ghiaccio secco;
    • antipiretici e antidolorifici;
    • antibiotici ad ampio spettro;
    • antiacido, fermenti lattici ed eventuali altri medicinali per stomaco e intestino;
    • antistaminici in pastiglie e/o crema, farmaci a base di cortisone;
    • pomate o gel per dolori muscolari;
    • separate le medicine che i bambini prendono regolarmente.

     111702633-cc6882db-9a22-4aa3-9033-f5c060e858d8-1140x680 Come organizzare l'armadietto delle medicine in casa Come organizzare il bagno Idee e soluzioni  Bagno

    Come ordinare quindi il tutto?

    • Ordinate garze e cerotti, così come forbicine e termometro, in una piccola scatola o divisore a parte. Scegliere un mobile bagno con cassetti organizzati
    • Sistemate in fondo (o dietro se si tratta di pensili) le scatole più alte e i medicinali utilizzati di rado, facendo così spazio a quello che utilizzate abitualmente.
    • Organizzate per tipologia il resto dei medicinali, mantenendoli sempre dallo stesso lato: risparmierete tempo al momento del bisogno!

     51KBVMjnE4L._SX466_ Come organizzare l'armadietto delle medicine in casa Come organizzare il bagno Idee e soluzioni  Bagno

    Scegliete una scatolina carina da  usare con i medicinali che avete bisogno al momento, cosi avete a portata di mano senza creare casino. Finito il periodo di cura riordinate tutto .